Jesuit Social Network
rete delle attività sociali promosse dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Papa Francesco nomina padre Paolo Bizzeti SJ vicario apostolico dell’Anatolia

31 Ago 2015

Papa Francesco, lo scorso 14 agosto, ha nominato vescovo padre Paolo Bizzeti SJ con l’incarico di vicario apostolico dell’Anatolia. Già nel 1984 p. Bizzeti aveva chiesto ai superiori di essere inviato come missionario in Turchia: “Avevo intuito l’importanza di quella terra per la Chiesa e la sua estrema povertà di persone consacrate, ma i tempi non erano ancora maturi”. Da allora il suo amore e interesse per questo Paese – così fondamentale nella storia del cristianesimo primitivo – ha continuato a crescere. “Ho approfondito la conoscenza dei tanti luoghi biblici (Antiocha, Tarso, Efeso), delle piccole comunità cristiane esistenti, ho portato molti gruppi di pellegrini, ho scritto una guida, ci sono stato in vacanza … insomma è un Paese che amo. Amo la sua gente, la sua natura, la sua storia”.

Il suo primo pensiero è rivolto alle comunità cristiane dell’Anatolia: “Vengo a voi con il sincero desiderio di servirvi e di imparare dalla vostra coraggiosa vita di cristiani in situazioni spesso difficili. Abbiate misericordia verso di me!”.

Padre Bizzeti succede a monsignor Padovese, assassinato cinque anni fa: “Per me è un onore poter continuare la sua missione e attestare ai cattolici locali che la S. Sede non li ha dimenticati. Sarebbe mio desiderio fare da ponte tra comunità cristiane turche e comunità italiane, in modo che, come dice l’apostolo Paolo, possa esserci un vero scambio di doni, di carismi, di opportunità”. E precisa: “Non intendo fare nessun proselitismo. Anche il Papa è stato molto chiaro su questo punto. Desidero aiutare i cristiani a vivere in pienezza nelle Chiese locali, a custodire la loro preziosa identità e a essere cittadini leali di un Paese che potrà crescere sempre meglio se valorizza le diversità”.

Domenica 1° novembre, Solennità di Tutti i Santi, alle ore 10.30, P. Bizzeti verrà consacrato Vescovo nella basilica di S. Giustina a Padova – che custodisce le reliquie del corpo di s. Luca – per le mani di S.E.R. mons. Cyril Vasil’ SJ, segretario della Congregazione per le Chiese Orientali. Concelebrano l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, mons. Lorenzo Ghizzoni, il neo eletto Vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla e il padre abate di S. Giustina, don Giulio Pagnoni.

Inizierà così il suo servizio pastorale nella regione ecclesiastica che va da Antiochia sull’Oronte (oggi Antakya) e Tarso – nel profondo sud della Turchia – fino alle coste del Mar Nero, con le città di Trabzon e Samsun.

 

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni