Jesuit Social Network
rete delle attività sociali promosse dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Papa Francesco in visita a Lampedusa – Comunicato stampa Centro Astalli

01 Lug 2013

Profondamente toccato dal recente naufragio di una imbarcazione che trasportava migranti provenienti dall’Africa, ultimo di una serie di analoghe tragedie, Papa Francesco visiterà l’isola di Lampedusa, dove “intende pregare per coloro che hanno perso la vita in mare, visitare i superstiti e i profughi presenti, incoraggiare gli abitanti dell’isola e fare appello alla responsabilità di tutti affinché ci si prenda cura di questi fratelli e sorelle in estremo bisogno”.

“Papa Francesco, fin dall’inizio del suo Pontificato, ha scelto di dare messaggi chiari e inequivoci rispetto alle priorità irrinunciabili per chi si dice cristiano: dimostrare vicinanza concreta ai rifugiati, che rischiano la vita per cercare protezione, è certamente una di queste priorità”, commenta padre Giovanni La Manna, presidente del Centro Astalli. “Ai confini d’Europa migliaia di uomini, donne e bambini cercano disperatamente accoglienza. Nessuna politica nazionale o regionale deve farci dimenticare che si tratta di fratelli e sorelle che meritano attenzione, cura, rispetto”.

Nei primi sei mesi dell’anno 7913 persone sono sbarcate in Italia e continua la strage di migranti nel Canale di Sicilia. “È urgente costruire canali umanitari e rendere accessibile, in sicurezza, il diritto d’asilo per chi ne ha bisogno”, sottolinea padre La Manna. “Non si può continuare a lasciare i rifugiati in balia di trafficanti senza scrupoli. La visita del Papa aiuti a svegliare le coscienze di tutti”.

Ufficio Stampa Centro Astalli: 0669925099 – astalli@jrs.net

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni