Jesuit Social Network
rete delle attività sociali promosse dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Padre Giacomo Costa nominato Segretario speciale del Sinodo dei Vescovi

18 Nov 2017

Aggiornamenti Sociali, rivista dei gesuiti, apprende con gioia e gratitudine la notizia, diffusa oggi dal Vaticano, della nomina del proprio Direttore, padre Giacomo Costa, a Segretario speciale della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi, in programma nell’ottobre 2018, sul tema «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale».
Insieme a padre Costa, Papa Francesco ha nominato come Segretario speciale del Sinodo anche don Rossano Sala, salesiano, docente di Teologia pastorale nell’Università Pontificia Salesiana e direttore di Note di pastorale giovanile.
Nato a Genova nel 1967, dopo la laurea in DAMS-Musica all’Università di Bologna e il servizio civile presso l’Associazione San Marcellino per i senza dimora, Giacomo Costa è entrato nel 1992 nella Compagnia di Gesù. Oltre agli studi in filosofia e teologia ha conseguito un master in Sociologia politica e morale con Luc Boltanski presso l’EHESS (Ecole d’Hautes Etudes en Sciences Sociales) di Parigi, vivendo e lavorando al tempo stesso nelle periferie della città, a Saint-Denis. Dopo un biennio all’Istituto di formazione politica Pedro Arrupe di Palermo, dal 2005 è entrato a far parte della redazione di Aggiornamenti Sociali, divenendone Direttore responsabile nel 2010, succedendo a padre Bartolomeo Sorge. È anche Presidente della Fondazione Culturale San Fedele di Milano e vicepresidente della Fondazione Carlo Maria Martini.
Da alcuni mesi padre Costa è stato chiamato dalla Segreteria generale del Sinodo a collaborare alle fasi preparatorie.

IL SINODO
Come è stato sottolineato nella prima parte del percorso sinodale, in particolare attraverso il Documento preparatorio (disponibile in molte lingue su www.vatican.va), quello del 2018 non sarà un Sinodo “sui” giovani; l’interrogativo di fondo, su cui i padri sinodali sono chiamati a confrontarsi, è piuttosto come la Chiesa, alla luce della fede, accompagna i giovani nelle loro scelte fondamentali di vita: studio, lavoro, affetti, impegno sociale ed ecclesiale.
A più riprese poi il Documento preparatorio precisa che l’attenzione non vuole focalizzarsi solo sulle pratiche intraecclesiali di pastorale giovanile: la domanda riguarda anche l’accompagnamento di tutti i giovani, «nessuno escluso», riprendendo l’atteggiamento di cura che ha caratterizzato il sinodo precedente, nei confronti delle famiglie, e l’enciclica Laudato si’, sulla cura della “casa comune”.
Anche se il Sinodo è “dei vescovi”, altrettanto importante è che i giovani stessi siano ascoltati e implicati nel processo sinodale. Il sito del Sinodo offre a questo proposito un questionario rivolto in modo particolare ai giovani da 16 a 29 anni, a cui si può rispondere entro il 31 dicembre. Una riunione pre-sinodale con giovani di tutto il mondo è stata annunciata dal 19 al 24 marzo 2018.
Per un approfondimento su significati, obiettivi e sfide del Sinodo segnaliamo l’editoriale «Lasciare spazio ai giovani»: un Sinodo che interroga tutti, pubblicato sul numero di aprile di Aggiornamenti Sociali, firmato dallo stesso Giacomo Costa.

I COMPITI DEL SEGRETARIO SPECIALE
Come si legge nel Regolamento del Sinodo dei Vescovi, aggiornato nel 2006 da papa Benedetto XVI, il Segretario speciale – la cui nomina è decisa dal Pontefice – svolge i seguenti compiti: «Assistere il Relatore generale in tutte le sue funzioni; coordinare, sotto la direzione del medesimo, il lavoro degli Esperti e curare la redazione delle Proposizioni o di altri documenti da presentare alla votazione dei Padri».

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni