Jesuit Social Network
rete delle attività sociali promosse dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Il JSN sottoscrive l’Alleanza per la Povertà

14 Nov 2013

Nasce l”Alleanza contro la povertà in Italia”: associazioni, sindacati e organizzazioni uniscono le forze per fronteggiare l’emergenza che da anni colpisce il nostro Paese. “Stiamo prendendo sul serio il tema della povertà assoluta, tema fondamentale per costruire coesione sociale nel nostro Paese“, spiega il presidente nazionale delle Acli, Gianni Bottalico durante la conferenza di presentazione,a Roma, dell’iniziativa. “Abbiamo voluto creare questa alleanza perchè riteniamo che il problema povertà debba essere affrontato immediatamente ma anche nella prospettiva degli anni a venire. Siamo nella fase della legge di stabilità e questo è un momento importante per prendere un’iniziativa politica precisa“.
Al network aderiscono una ventina tra organizzazioni del Terzo settore e associazioni di rappresentanza sindacale e datoriale, fra cui il JSN, rete delle attività sociali della Compagnia di Gesù in Italia. Il coordinatore Cristiano Gori: «La prima proposta che avanziamo è una misura che si basi su una logica non meramente assistenziale ma che sostenga un atteggiamento attivo dei beneficiari» Affrontare la crisi ripartendo dalle persone più in difficoltà restituendo dignità e cittadinanza. Nasce con questo obiettivo l’Alleanza contro la povertà in Italia, organismo che mette insieme una ventina tra organizzazioni del Terzo settore e associazioni di rappresentanza sindacale e datoriale.

Nel 2012, anno a cui risalgono gli ultimi dati dell’Istat le famiglie che versavano in una condizione di povertà assoluta erano un milione e 725 mila (il 6,8% delle famiglie residenti) per un totale di oltre 4,8 milioni di persone ( l’8% della popolazione), di questi poco più di 2,3 milioni erano residenti al Sud.

L’Italia è l’unico paese dell’Europa a 15, insieme alla Grecia a non avere una misura nazionale a sostegno di chi si trova in questa condizione. «Per questa ragione abbiamo deciso di promuovere un’alleanza tra le forze sociali che intendono farsi carico di elaborare proposte in grado di arginare questo fenomeno».

«La prima proposta che avanziamo– ha aggiunto Gori – è quella di avviare nel 2014 un Piano nazionale contro la povertà di durata pluriennale che contenga indicazioni concrete affinché venga gradualmente introdotta una misura nazionale a favore di tutte le persone che  vivono in povertà assoluta nel nostro Paese. Una misura che si basi su una logica non meramente assistenziale ma che sostenga un atteggiamento attivo dei beneficiari dell’intervento».

All’Alleanza finora hanno aderito Acli, Anci, Action Aid, Azione Cattolica Italiana, Caritas Italiana, Cgil – Cisl – Uil, Cnca, Comunità di S. Egidio, Confcooperative, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Federazione Nazionale Società di San Vincenzo De’ Paoli Consiglio nazionale italiano Onlus, Fio-PSD, Fondazione Banco Alimentare, Forum nazionale del Terzo Settore, Lega delle Autonomie, Movimento dei Focolari, Save the Children, Jesuit Social Network.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni